Sarà derby nella finalissima del 4° Trofeo Tirrenia “Città di Sassari – Mimì Anselmi”, in corso di svolgimento al PalaSerradimigni di Sassari. Nella seconda semifinale, infatti, la Dinamo Banco di Sardegna Sassari si è imposta sulla Betaland Capo d’Orlando con il punteggio di 95-87 ed ha raggiunto la Cagliari Dinamo Academy, appunto, in finale.

In casa Dinamo c’è stato l’esordio di Dyshawn Pierre, sbarcato in Sardegna quattro giorni fa dopo gli impegni con la propria Nazionale. Squadre vicine nel primo quarto, tra vantaggi alterni e punteggio in parità. Capo d’Orlando allungava leggermente nell’ultimo minuto, portandosi sul 28-24 con una tripla di Alibegovic, prima che la frazione si chiudesse sul 28-26 siciliano, dopo un canestro di Jones. Ancora Alibegovic apriva le segnature nel secondo periodo, poi la Dinamo trovava un parziale di 5-0 (uno dei due canestri era una tripla di Stipcevic sulla sirena dei 24”), e passava a condurre sul 31-30. Si procedeva sul filo dell’equilibrio, il Banco tornava sotto di qualche punto, ma poi si risollevava grazie a Stipcevic ed alla mano dolcissima di Bamforth. A 4’ dall’intervallo il tabellone segnava 40-38 per i biancoblù di casa e, circa mezzo minuto dopo, arrivava il primo canestro, una tripla, di Dyshawn Pierre in maglia. Da quel momento i biancoblù mettevano a segno un parziale di 8-0, che li portava sul +9, 48-39, a poco più di 2’ dall’intervallo. Si andava poi negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 52-44 per il team di coach Pasquini.

Terzo quarto non eccelso per la Dinamo, con Capo d’Orlando che, pronti via, piazzava un 12-5 in avvio di frazione che le valeva il -1, 56-57. Il Banco rispondeva con Tavernari, Hatcher, Randolph e Polonara e riportava il proprio vantaggio in doppia cifra, sul 68-58 a 4’10” dalla terza sirena. I biancoblù si deconcentravano un attimo ed i siciliani ritornavano sul 62-68, poi il minitempo terminava sul 72-68 per i sassaresi. L’ultima frazione si apriva con un gioco da tre punti di Spissu che dava il la ad un importante parziale biancoblù, firmato anche da Hatcher, Polonara, Stipcevic in fase di realizzazione e Randolph con un bellissimo assist. A 5’54” dalla fine della gara il punteggio era di 84-69. Capo d’Orlando, pur tentando di riavvicinarsi, veniva ricacciata indietro dai sassaresi e la gara si chiudeva.