Importantissima vittoria per la Dinamo Banco di Sardegna Sassari nella settima e ultima giornata di andata della Fiba Basketball Champions League. La squadra di coach Federico Pasquini ha espugnato il campo dell’Enisey Krasnoyarsk col punteggio di 75-65, raggiungendo Murcia al quarto posto del proprio girone.

A dispetto degli oltre 10 gradi sottozero della Siberia, la Dinamo che si presentava alla palla a due era decisamente torrida. Parziale di 16-0 per la squadra di coach Pasquini in avvio, con il Krasnoyarsk che riusciva a sbloccarsi soltanto a 4’25” dalla prima sirena, con due liberi di Kanygin. Il Banco trovava, con Pierre, il proprio massimo vantaggio sul +18 (22-4) a 3’21” dalla fine della prima frazione, poi Dowdell prendeva per mano i suoi e ricuciva il gap, fino al 15-26 di fine quarto.

Nel secondo i padroni di casa erano decisamente più in palla e, piano piano, rosicchiavano punti ai biancoverdi, fino a far sentire loro il fiato sul collo. A 6’18” dall’intervallo il tabellone diceva 29-27 per il Banco di Sardegna. Una piccola, nuova spallata, la Dinamo riusciva a darla negli ultimi 3’ del periodo, arrivando al 42-33 con Planinic, prima di andare negli spogliatoi sul 42-34.

In avvio di terzo quarto la Dinamo tornava a brillare, mostrando anche alcune belle azioni, tra cui una davvero pregevole sull’asse Hatcher-Jones. A 6’ dalla terza sirena, proprio un gioco da tre punti di Jones, riportava i biancoverdi sul +14, 52-38, ed il Banco manteneva il vantaggio in doppia cifra sino al 30’ (60-48).

In avvio di ultimo periodo si segnava molto poco, poi il Krasnoyarsk tentava il tutto per tutto. I biancoverdi non si facevano sorprendere e concedevano, al massimo, un -8 ai siberiani (58-66 a 3’44” dalla fine). Hatcher, Bamforth e Pierre mettevano poi la parola fine al match.