Hertz Cagliari Dinamo Academy sconfitta tra le mura amiche del PalaPirastu per mano della Baltur Cento nella sesta giornata di andata della Serie A2 di basket. La formazione allenata da coach Riccardo Paolini ha ceduto alla squadra neopromossa con il punteggio di 76-87.

Gara equilibrata nella prima parte del quarto di apertura. Squadre vicine nel punteggio, dopo una prima mini-fuga da parte degli ospiti, partiti con un 8-2. Diop e Rovatti riportavano il match in parità (11-11 a 5’58” dalla prima sirena) e si dava vita ad un botta e risposta. Cento rompeva l’equilibrio poco dopo, con Mays e Reati, poi era Gasperin a segnare il massimo vantaggio dei suoi, sul 26-18, a 39” dalla fine. La frazione terminava poi sul 28-20 centese.

E gli ospiti continuavano a macinare gioco e prendere le distanze nel secondo periodo. White, Gasperin e Reati facevano volare subito la Baltur sul 38-21, quando mancavano 7’32” dall’intervallo. Cagliari non riusciva ad opporsi e, a 3’42” dalla seconda sirena, arrivava il +18 ospite, sul 47-29. Coach Paolini chiamava timeout e, negli ultimi minuti, la Hertz riusciva a ricucire parzialmente lo strappo, presa per mano da Diop, Rullo e Miles. Si andava negli spogliatoi sul 38-51.

In avvio di terzo quarto il match stentava a decollare. Il primo canestro, di Rullo, arrivava dopo 1’30” di gioco, ma per Cagliari non sembrava proprio giornata. Un parziale centese di 9-0 faceva sprofondare i rossoblù sul 40-63 e la gara sembrava ormai sfuggita di mano. Invece l’Academy rialzava pian piano la testa e iniziava il tentativo di recupero, con Diop, Rullo e Johnson sugli scudi. Al 30’ il tabellone segnava 73-60 per la Baltur.

La rimonta cagliaritana proseguiva negli ultimi 10’. Diop e Rullo creavano qualche apprensione al team ospite e portavano Cagliari fino al 76-83 a 3’24” dalla fine. Pochi passi, ormai, ma Cento non permetteva ai rossoblù di andare oltre.