Prosegue la prevendita per Il sogno di un’Italia, lo spettacolo di e con Andrea Scanzi e Giulio Casale, in programma a Cagliari sabato 20 maggio, al Teatro Massimo (ore 21), per l’organizzazione della cooperativa FPJ – Forma e Poesia nel Jazz. I biglietti, a 23 euro, ma con un prezzo speciale di 18,50 limitato ai primi cento, si possono acquistare in città al Box Office in viale Regina Margherita, 43 (tel. 070657428) e al botteghino del teatro (tel. 0702796620); prevendita on line su www.boxol.it.
 
Dopo il successo dello spettacolo in cui ripercorrevano la carriera di Fabrizio De André, “Le cattive strade” (presentato anche a Cagliari, due anni e mezzo fa, sempre per iniziativa di FPJ), il giornalista, scrittore e autore teatrale Andrea Scanzi e il cantautore e attore Giulio Casale tornano in scena con un lavoro di “teatro canzone” ancora più personale e attuale. In parte ispirato al libro “Non è tempo per noi” dello stesso Scanzi, “Il sogno di un’Italia” è un ritratto del nostro Paese tra il 1984 e il 2004: “Vent’anni senza andare mai a tempo”, come recita il sottotitolo dello spettacolo; due decenni pieni di accadimenti che hanno prodotto conseguenze e ripercussioni ancora attuali, e che hanno visto formarsi la generazione oggi al potere, la stessa di Scanzi e Casale. Intrecciando narrazione, immagini e canzoni che spaziano da Bennato a Fossati, da Gaber a Battiato, da De Gregori a Jeff Buckley, i due rievocano sul palco fatti e personaggi di un’epoca che va dall’edonismo degli anni Ottanta al G8 di Genova, dalla morte di Enrico Berlinguer all’ultimo scatto di Marco Pantani. Vent’anni d’Italia raccontati con spirito critico, ma conservando il desiderio di una vera ripartenza.

 

Andrea Scanzi