I concerti da non perdere

“Mare, profumo di mare” cantava Little Tony nei lontani anni ’80. Da quella fatidica estate, tra mare, cielo, amore e stelle sono passati venticinque anni e insieme alla bella stagione è arrivato il momento di aggiornare il ritornello, cantando a squarciagola “mare, profumo di musica”. Dai Verdena a Robbie Williams passando per i Negrita e la musica di Paolo Fresu, quest’estate non ci sono scuse; la parola d’ordine è cantare.

Niente di meglio, allora, che cominciare con un Evento di quelli con la “E” maiuscola, rigorosamente gratuito: torna, infatti, per l’ottava edizione il Mondo Ichnusa che approderà anche quest’anno nella centralissima Marina di Torregrande (a poco più di 8 Km da Oristano). Mano alle penne, quindi! Le date da segnare in agenda sono due: venerdì 3 e sabato 4 luglio. I nomi da appuntare pochi più: a dividersi il palco della prima serata saranno, infatti, Fedez e J-Ax che lasceranno il posto (sabato 4) a Caparezza. Un appuntamento imperdibile per gli amanti del rap in tutte le sue varianti, inondate da litri di birra in riva al mare.

Da Torregrande a Bauladu: le prime settimane di luglio sembrano il momento ideale per un tour musicale nell’oristanese. Dopo le “fatiche” del Mondo Ichnusa arriva per il settimo anno di fila il ‘Du Festival. Il paesino di quasi 700 abitanti, a metà strada tra Cagliari e Oristano, punta sempre più in alto proponendo (il 18 luglio a partire dalle 21) l’unica data sarda dei Verdena, anticipati da Fuzz Orchestra e Colle der Fomento. L’ingresso è a pagamento (15 euro + 2 di prevendita), ma vale la pena arrivare dal pomeriggio, quando tra le vie del paese risuonerà il folk americano dei Takoma e l’alternative rock dei PussyStomp, conditi da degustazioni di birre artigianali, prodotti a Km 0 e visite culturali.

Tra fine luglio e i primi di agosto vorrete avere, invece, il dono dell’ubiquità o, per lo meno, i superpoteri necessari a volare tra il Sud e il Nord Sardegna. Nel giro di pochi giorni l’Arena Grandi Eventi Sant’Elia a Cagliari ospiterà, infatti, due signore della musica italiana: generi e anni diversi, ma che non hanno bisogno di presentazioni. Sabato 25 luglio, è la volta di Carmen Consoli e martedì 28 di Fiorella Mannoia (biglietti a 25 euro per la cantante siciliana, a partire da 38, e rigorosamente numerati, per la Mannoia). Venerdì 31 si vola a Olbia (o meglio nella piccola frazione di Porto Rotondo) per ascoltare Irene Grandi nell’anfiteatro Mario Ceroli (biglietto 20 euro, ma potrete sentirla gratuitamente a Silanus martedì 11 agosto dalle 22). Il giorno dopo (sabato 1° agosto), tutti di nuovo a Cagliari per i Negrita all’Arena Sant’Elia (biglietti parterre o in tribuna numerata tra i 28 e i 32 euro). Se però siete alla ricerca di una location d’eccezione, con una magia tutta sua, fate un pensiero sul concerto di Alessandro Mannarino: si esibirà nel sito pre-nuragico di Monte d’Accoddi (a 15 Km da Sassari) il 1° agosto alle 21h30. Il cantautore romano aprirà la tre giorni sassarese del Festival Abbabula (dal 30 luglio al 1° agosto) con un concerto imperdibile, in prevendita già dal 9 giugno. Costo del biglietto 22 euro (inclusi diritti di prevendita), in versione low cost per bambini e disoccupati (10 euro).

Le notti di mezz’estate risuoneranno, invece, delle musiche della Bandabardò (gratis a Banari, martedì 11 agosto dalle 22h30) e dell’attesissimo concerto di Robbie Williams. Giovedì 13 agosto, gli esclusivissimi spazi dell’Hotel Cala di Volpe a Porto Cervo ospiteranno, infatti, un concerto della popstar impegnata nel suo Let Me Entertain You Tour 2015 che lo vede in giro per le principali arene europee e non solo.

Intanto, per il diciottesimo anno di fila Berchidda ospiterà dall’8 al 16 agosto il suo Time in Jazz (con l’immancabile direzione artistica di Paolo Fresu). Il tema di quest’anno è Ali e tra i nomi di spicco ci sono Louis Moholo-Moholo, Manu Katché, Lars Danielsson, Stefano Bollani, Michel Godard, Nguyên Lê, Oren Marshall, Kenny Barron e Dave Holland. E poi tra il 17 e il 18 agosto, si migra nel Time in Sassari tra Cheremule, Osilo, Ossi, Sorso e Monte d’Accoddi. Tra i protagonisti: Paolino Dalla Porta e Salvatore Maltana, Silvia Corda e Lars Danielsson con John Parricelli.

L’Agosto in musica del sud Sardegna si chiude, infine, a Cagliari venerdì 28 con il concerto dei Subsonica all’Arena Sant’Elia (biglietti da 23 a 26 euro), mentre il compito di salutare l’ultimo mese estivo tocca alla bellissima Stintino e agli intramontabili Nomadi che si esibiranno gratuitamente sabato 5 settembre alle 21.

Insomma, a questo punto non ci sono scuse; la parola d’ordine per l’estate 2015 in Sardegna è rigorosamente “cantare”.