Alla fine degli anni 80 le serie tv raccontano di famiglie più o meno regolari, avvocati rampanti, poliziotti, una buona dose di fantascienza, gli intrighi amorosi delle soap e tanta stanchezza produttiva. All’alba dei ‘90 sul piccolo schermo arriva qualcosa che mescola le regole del gioco e cambia per sempre la serialità e la televisione stessa. Il genio cinematografico di David Lynch e il temerario Mark Frost si incontrano per condurre lo spettatore e la spettatrice dentro una piccola cittadina americana, al confine con il Canada.

In Italia è il 9 gennaio 1991, prima serata, Canale 5.

Twin Peaks comincia con alcune note ripetute, dettagli paesaggistici, panoramiche e un cartello di benvenuto. All’indomani della messa in onda, a scuola, in ufficio, sul tram tutti si chiedono: “chi ha ucciso Laura Palmer?”

A Twin Peaks niente è come sembra, ogni cosa è un indizio che porta ad un mistero, colori, parole, luci, dettagli concorrono a definire un mosaico in cui lo spettatore è costretto a mettersi in gioco. C’è un diario segreto da leggere, delle registrazioni su nastro da ascoltare, la storia di Lynch e Frost esce dai confini dello schermo e sommerge con la sua potenza evocativa il quotidiano. Cambi di tono repentini, il grottesco e il bizzarro, tinte sovrannaturali che riportano all’horror, il melodramma a dissacrare ironicamente i canoni delle soap.

Con due stagioni e 30 episodi Twin Peaks chiude il sipario nell’estate del ‘91 lasciando tante domande irrisolte ma…

Torniamo indietro, c’è una scena, tende rosse, un pavimento a righe, un sogno. L’agente Cooper è seduto su una poltrona, Laura Palmer gli sussurra qualcosa. Ascoltiamo.

“Ci rivedremo tra 25 anni…”

Maggio 2017, Twin Peaks ritorna sugli schermi televisivi, Lynch e Frost ancora insieme.

Dopo la presentazione al Festival di Cannes, la terza stagione della serie debutterà negli USA il 21 Maggio, in Italia sarà trasmessa in contemporanea e in lingua originale sul canale 110 di Sky, nella notte tra domenica 20 e lunedì 21 maggio alle ore 03:00, il 26 Maggio l’edizione italiana sarà trasmessa in esclusiva su Sky Atlantic.

L’attesa è tanta e sono numerose le kermesse, le presentazioni e gli appuntamenti che accompagnano l’uscita della serie… e a Sassari?

A Sassari l’appuntamento sarà per Venerdì 19 Maggio, due giorni prima della messa in onda della nuova stagione.

L’Associazione Culturale Ludens insieme alla Libreria Dessì, il BirrAjò, le associazioni Ibridia e Alisso, il Centro Giovani, con il Patrocinio del Comune di Sassari presentano: Twin Peaks Day, una serie di appuntamenti dedicati alla serie tv e ai loro creatori.

Si comincerà alle ore 17:00 nello Spazio Culturale Ibridia in via Scano 9, con la proiezione di alcuni corti di David Lynch e una introduzione speciale della Signora Ceppo, personaggio emblematico della serie TV.

Alle 18:00 l’incontro è davanti alla Libreria Dessì, in Largo Cavallotti 17, dove, in uno spazio allestito per l’occasione, diversi ospiti ci condurranno tra i segreti della cittadina di Twin Peaks.

A condurre l’incontro troveremo la giornalista Francesca Arca, sarà suo l’arduo compito di tirare le fila delle visioni eclettiche di Matteo Marino, Alessandro Marongiu, Antonio Sanna e Francesco Bellu.

Matteo Marino ci presenterà i suoi libri editi da Becco Giallo: Il mio primo dizionario delle serie tv cult. Da Twin Peaks a Big Bang Theory e Il mio secondo dizionario delle serie tv cult. Da Beverly Hills a The Walking Dead. Matteo Marino, critico cinematografico e tv, è il fondatore di www.davidlynch.it, il visitatissimo sito dedicato al regista americano attorno alla cui pagina Facebook si è raccolta la più grande community italiana di fan di Twin Peaks, in attesa della terza stagione.

Alessandro Marongiu, critico letterario, ci delizierà con un intervento intitolato Twin Peaks, o della fine dell’innocenza.

Antonio Sanna, critico cinematografico, analizzerà a fondo i personaggi di Twin Peaks in una prospettiva interessante e inedita: Inversione di ruoli di genere in Twin Peaks.

Francesco Bellu, giornalista, critico cinematografico e tv, nerd militante scandaglierà le conseguenze culturali della serie di Lynch e Frost nell’immaginario collettivo: Tutti dentro un telo di plastica, tutti dentro il televisore. L’impatto culturale di Twin Peaks sullo spettatore.

Alle ore 20:30 si cambierà location per la Twin Peaks Experience, ci trasferiremo in Piazza Santa Caterina tra ombre, luci, suoni e visioni.

Nelle sale del Centro Giovani del Comune di Sassari verrà proiettata l’ultima puntata della seconda stagione di Twin Peaks e saranno a disposizione quattro postazioni con video e contenuti speciali.

Nella saletta interna del BirrAjò ritroveremo il Double R Diner dove Norma e Shelly ci aspetteranno con il loro speciale Menù (a cura del Vanilla Cat): Torta di Ciliegie dell’Agente Cooper, Le Baguette alla fratelli Horne, Donuts alla Lucy e tanto caffè nero bollente.

Nella piazza i colori di Twin Peaks prenderanno forma nella mostra: Ombre di Lynch, apparizioni in stampe di Francesco Mariani e nel Live Painting di Stefano Campus.

Vari linguaggi espressivi e artistici rivisiteranno l’immaginario di Lynch e Frost attraverso performance inedite ed originali: il teatrodanza con I gufi non sono quello che sembrano Coreografie e Danza a cura di Leonarda Catta, le acrobazie infuocate di Gionata Feuer Frei in Fuoco Cammina con Me e il live eletronics dei Mowman.

Una zona sarà dedicata ai Magazzini Horne con libri e dvd e una serie di gadget a tema creati per l’occasione da diversi di artigiani, grafici e creativi.

Piazza Santa Caterina sarà luogo d’incontro per appassionati e curiosi che potranno mettersi in gioco impersonando il proprio personaggio preferito con una giuria speciale che sceglierà e premierà la migliore interpretazione.

Intanto, in città, da qualche giorno, circola un identikit con un numero di telefono e una domanda: “Avete visto quest’uomo? Si chiama Bob”.