Dalle 14 del 31 dicembre sino alle ore 8 del 1° gennaio 2019, saranno vietati il consumo itinerante, la somministrazione e la vendita per asporto su area pubblica di qualunque bevanda, anche analcolica, in lattine e contenitori di vetro. Il divieto riguarda tutti i titolari di pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, gli operatori su area pubblica, i titolari di esercizi commerciali in sede fissa e di attività artigianali, dell’intero territorio cittadino. Sarà consentita soltanto la vendita e la somministrazione in contenitori di plastica o di carta. 

I pubblici esercizi, esclusivamente per la serata a cavallo tra il 31 dicembre e il 1° gennaio 2019, potranno prorogare l’orario dei piccoli intrattenimenti musicali fino alle 4. La proroga è consentita anche ai titolari di circoli privati. La diffusione della musica dovrà essere fatta nel rispetto delle disposizioni stabilite dalla normativa in materia di contenimento delle emissioni sonore e di inquinamento acustico. Il superamento dei limiti di emissioni sonore è consentita in piazza Tola e piazza Fiume in occasione degli eventi previsti per i festeggiamenti del capodanno tra la notte del 31 dicembre 2018 e il 1 gennaio 2019.