Un premio di laurea per tesi sugli studi di genere e i temi delle pari opportunità tra uomo e donna, con particolare riferimento al territorio di Sassari e provincia (Nord Ovest Sardegna). È la nuova iniziativa della commissione Pari Opportunità del Comune di Sassari, in collaborazione con il Rotary Club Sassari Silki che ha messo a disposizione l’importo del premio di 500 euro e il comitato unico di garanzia dell’Università di Sassari.

Le domande devono essere presentate entro le 13 del 30 aprile. Sul sito del Comune sono pubblicati modulistica e bando integrale.

Il premio si rivolge a laureati e laureate residenti a Sassari che si siano laureati in qualsiasi università italiana entro i due anni precedenti alla pubblicazione del bando, e a laureandi e laureande residenti a Sassari che conseguiranno il diploma di laurea, in qualsiasi ateneo italiano, entro aprile 2019. Faranno parte della commissione di valutazione la presidente della commissione Pari Opportunità Elvira Useli, la presidente del comitato unico di garanzia dell’Università di Sassari Patrizia Patrizi e un rappresentante del Rotary Club Sassari Silky.

«Lo scopo – spiega la presidente della Commissione Elvira Useli – è stimolare la ricerca nel territorio di Sassari e provincia e promuovere la riflessione e gli studi in materia di politiche di genere e pari opportunità, valorizzando l’impegno di giovani studiose e studiosi sardi che, nell’elaborazione della tesi di laurea, abbiano mostrato particolare sensibilità nella segnalazione di tutti quei profili che possono essere trattati in una prospettiva di genere».

«La non discriminazione connessa al genere e la promozione di equità sociale fra persone rappresentano un tema tanto rilevante, quanto disatteso nell’interagire di ogni giorno, dove gli stereotipi di genere penetrano nelle attese individuali e sociali, producendo micro-azioni di disparità e di esclusione che si annidano nei processi di violenza cui troppo frequentemente assistiamo» commenta Patrizia Patrizi, che aggiunge: «Il contrasto di ogni discriminazione di genere e la promozione di un clima relazionale orientato all’equità e al benessere sono obiettivi del Cug. Per questo ringraziamo la Commissione del Comune di Sassari e il Rotary Club Sassari Silki per l’iniziativa, che intende sensibilizzare al tema attraverso il coinvolgimento delle giovani e dei giovani, inviando un segnale di attenzione a un cambiamento culturale che “insieme” possiamo favorire, con coraggio e ottimismo».

«Il Rotary Club Sassari Silki, molto sensibile alle tematiche delle pari opportunità e delle differenze di genere, ha voluto appoggiare con grande convinzione e finanziare questa iniziativa della Commissione Pari Opportunità, che mira nel suo complesso all’approfondimento degli studi di genere e delle pari opportunità tra uomo e donna» dichiara il presidente del Rotary Club Sassari Silky Giancarlo Chessa.

«L’obiettivo è quello di favorire l’informazione e la conoscenza relativa alle iniziative inerenti le tematiche di genere; contribuire allo sviluppo degli studi sui temi della differenza di genere, della parità e delle pari opportunità; valorizzare il talento e le competenze di giovani laureati e laureate; stimolare la ricerca universitaria e post universitaria a promuovere la riflessione e gli studi in materia di politiche di genere e pari opportunità» conclude la presidente della Cpo Elvira Useli.