L’associazione Voce Amica Sassari, in collaborazione con il Comune di Sassari, organizza l’incontro “Le parole sono gocce preziose. Dalla prevenzione del suicidio alla comunicazione quotidiana” venerdì 16 febbraio alle ore 16.30 presso Sala Langiu, Comando della Polizia Locale. «Un’iniziativa che si inserisce in un percorso di collaborazione con il mondo dell’associazionismo che da tempo stiamo portando avanti come Amministrazione comunale – spiega l’assessora alle Politiche sociali Monica Spanedda -. Riteniamo che sia fondamentale fare rete per rafforzare le opportunità di sensibilizzazione su un tema così delicato».

“L’idea di questa serata” – spiega la Presidente Sandra Poddighe – ci è venuta durante un confronto con l’assessora alle Politiche Sociali e Pari Opportunità, Monica Spanedda. La Sardegna è la regione italiana con la maggiore percentuale di suicidi, ci siamo chiesti cosa potessimo fare insieme. Noi operiamo da 35 anni nel campo dell’emergenza emozionale e siamo stati entusiasti di potere mettere a disposizione la nostra formazione nell’intento di sensibilizzare la città.

Il pensiero alla base di tutto è che si possa intervenire prima che sia troppo tardi e assumere, ciascuno di noi, la nostra piccola parte di responsabilità. Non possiamo risolvere i problemi di tutti, ma possiamo aprire cuore, mente e orecchie a chi cerca aiuto”.

E così è nata l’idea di una collaborazione complessa e articolata che non si fermerà solo all’incontro di venerdì 16 febbraio, ma che continuerà con diverse importanti iniziative che coinvolgeranno anche altri enti pubblici.

“Insieme ad altri 20 centri diffusi in tutta Italia, rispondiamo 365 giorni l’anno al numero unico di Telefono Amico Italia 199.284.284, alla chiamata web telefonoamico.net. Offriamo anche un servizio di mail amica per chi preferisce scrivere invece che parlare.” – continua Sandra Poddighe –. “Siamo l’unico centro in Sardegna a offrire questo servizio ma tutto ciò comporta dei costi che non sempre i nostri volontari riescono ad affrontare autotassandosi, anche perché il servizio che offriamo è complesso e il numero delle persone che vogliono farlo non è costante nel tempo. Oltre che rispondere al telefono, da anni ci impegniamo per diffondere la cultura dell’ascolto empatico e siamo felici che il Comune di Sassari abbia riconosciuto il nostro valore e abbia accettato di collaborare con noi”.

Il weekend successivo all’incontro del 16 febbraio, Voce Amica organizzerà un corso esperienziale della durata di un weekend che affronterà quattro temi: l’autoempatia, l’accoglienza, l’ascolto, il cambiamento di prospettiva. Il costo di questo corso sarà 50 euro, per un totale di 6 ore, che andranno interamente a finanziare l’associazione.

Non si tratta di un corso per nuovi operatori del servizio telefonico, ma rivolto tutti coloro che hanno voglia di mettersi in gioco per imparare ad essere più attenti alla comunicazione usata quotidianamente. A volte siamo troppo presi dalla frenesia quotidiana, e prestiamo poca attenzione agli altri, ma distrarsi non solo può intaccare le relazioni personali, a volte può avere esiti da cui non si torna più indietro.