Sabato 19 e domenica 20 maggio il centro storico di Oristano, così come quello delle altre città italiane della ceramica, metterà in mostra le bellezze prodotte dai maestri ceramisti d’Italia.

La manifestazione, promossa in tutta Italia dall’Associazione Italiana Città della Ceramica, a Oristano è realizzata dal Comune di Oristano, in collaborazione con i ceramisti locali, il Centro commerciale naturale Centro storico, il Liceo artistico Carlo Contini e il Liceo Classico De Castro.

Nella Pinacoteca comunale Carlo Contini, all’Hospitalis Sancti Antoni, si potrà visitare una esposizione dei preziosi manufatti degli artigiani oristanesi e dello statuto del Gremio dei Figoli che risale al 1692.

“Inaugurata nello scorso fine settimana per Monumenti aperti, l’esposizione è il primo nucleo del Centro di documentazione sulla ceramica che a breve aprirà i battenti per continuare l’opera di valorizzazione dei figoli e delle nostre produzioni ceramiche avviata dal Comune di Oristano qualche anno fa” spiegano il Sindaco Andrea Lutzu e l’Assessore all’Artigianato Pupa Tarantini.

“Questa edizione di Buongiorno ceramica nasce all’insegna della stretta collaborazione tra il Comune, gli esercenti del centro storico e i ceramisti – aggiunge l’Assessore Tarantini -. Sono numerosi, infatti, gli esercenti del Centro commerciale naturale Centro città Oristano che abbelliranno le vetrine dei loro negozi con le ceramiche. Grazie anche alle installazioni presenti in numerosi punti del centro cittadino, l’antica e nobile tradizione ceramica di Oristano nel prossimo fine settimana godrà della promozione che merita”.

Tutte le Città Italiane della Ceramica (socie di AiCC) organizzano eventi dedicati dalla ceramica, coinvolgendo ceramisti, botteghe e laboratori, musei, associazioni, artisti e altri operatori. Tornerà anche Good Morning Ceramics, con eventi in altri paesi europei, in collaborazione con AEuCC – Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale “Città della Ceramica”.

La quarta edizione di Buongiorno Ceramica coinvolge 40 città distribuite su tutto lo Stivale: Albissola Superiore, Albissola Marina, Ariano Irpino, Ascoli Piceno, Assemini, Bassano del Grappa, Borgo San Lorenzo, Burgio, Caltagirone, Castellamonte, Castelli, Cava dei Tirreni, Cerreto Sannita, Civita Castellana, Cutrofiano, Deruta, Este, Faenza, Grottaglie, Gualdo Tadino, Gubbio, Impruneta, Laterza, Laveno Mombello, Lodi, Mondovì, Montelupo Fiorentino, Napoli-Capodimonte, Nove, Oristano, Orvieto, San Lorenzello, Santo Stefano di Camastra, Sciacca, Sesto Fiorentino, Squillace, Urbania, Vietri sul Mare, Viterbo.

L’originalità e la creatività proprie della grande festa dell’artigianato artistico ceramico hanno permesso di oltrepassare i confini nazionali, tanto da contagiare altri Paesi europei: Spagna, Romania, Slovenia, Austria, Germania, Repubblica Ceca, Portogallo e Malta hanno, infatti, accolto l’iniziativa, realizzando la propria versione di Buongiorno Ceramica.

 

I programmi completi di ogni città sono disponibili sul sito www.buongiornoceramica.it