Si è svolta questa mattina a Tissi, presso i locali del Centro Culturale, la conferenza stampa di presentazione del Festival Sas Puntas che si svolgerà in paese nelle giornate del 2 e del 3 giugno.

Nel corso della conferenza stampa, alla presenza del sindaco Gianmaria Budroni e della coordinatrice del Sistema Bibliotecario Coros Figulinas Maria Antonietta Ruiu, Giovanni Fara e Daniela Piras hanno illustrato il progetto dell’evento letterario organizzato in collaborazione con l’Associazione Turistica Pro Loco.

L’idea del Festival è nata con l’intento di creare un evento per far vivere il paese e promuovere progetti artistici nel corso di due giornate all’insegna della lettura e della socialità con lo scopo di far sì che venga sfatato il luogo comune per cui ciò che è culturalmente rilevante è triste e noioso.

“Il programma è stato deciso in modo tale da invogliare soprattutto i giovani a conoscere forme d’arte che possano stimolare la loro creatività e la loro fantasia, cose che ai tempi moderni sembrano relegate nell’ambito della rete”, ha sottolineato Daniela Piras nel suo intervento.

Al centro del festival ci sono i libri, che saranno raccontati dagli autori stessi con presentazioni e letture che avverranno nei luoghi storici e più centrali del paese, affinché il festival possa diventare un patrimonio della comunità che lo accoglie.

“Il tema del festival è la realtà letteraria dell’isola, ed è attorno a questo che si svolgerà uno dei momenti più rilevanti, il dibattito sull’utilizzo degli spazi pubblici e il rapporto tra istituzioni e operatori della cultura per il contrasto allo spopolamento e per la promozione artistica e letteraria nell’isola”, ricorda Giovanni Fara.

L’apertura del festival avverrà presso l’ipogeo Sas Puntas, dove si svolgerà un reading di racconti e poesie tenuto dalle artiste Luana Farina e Roberta Cucciari accompagnate al basso da Tore Cadeddu (Materia Oscura), per poi proseguire in piazza Municipale con le presentazioni dei libri.

La manifestazione sarà composta da diversi momenti: dibattiti, incontri, intermezzi musicali, installazioni e mostre con sullo sfondo una piccola fiera del libro dedicata agli editori indipendenti. Tra gli ospiti Fabrizio Raccis, indicato dalla rivista Panorama come uno degli autori da leggere nel 2018 e Angela Bonanno con il suo coraggioso romanzo che sfida il pregiudizio e l’omofobia, il quale vedrà Daniele Monachella far rivivere le protagoniste del romanzo attraverso le sue letture. Saranno presenti anche Davide Piras e Fiorenzo Caterini, reduci dall’ultima edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino. Tra gli ospiti anche musicisti d’eccezione: la compositrice Giovanna Dongu e il chitarrista Giorgio Bittau.

All’Ex Mà vi sarà spazio per le mostre della rivista di cultura e arte indipendente Underground Experiment, per le opere dell’artista sassarese Francesco Zolo e di tanti altri che esporranno negli stand che saranno allestiti nella piazza centrale del paese.

Il sindaco di Tissi, Gianmaria Budroni, ha dichiarato che “La crescita personale e di una comunità passa attraverso iniziative culturali come quella del Festival Letterario Sas Puntas. Come amministrazione comunale abbiamo sostenuto con piacere l’iniziativa sin da quando ci è stata proposta. Siamo molto contenti che uno dei nostri siti più importanti, quello dell’Ipogeo, possa essere fatto vivere e valorizzato, rendendolo una location caratteristica ed originale. Questa è solo la prima edizione, ci auguriamo che il festival possa crescere con il corso degli anni.”

La coordinatrice del sistema bibliotecario Coros Figulinas, Maria Antonietta Ruiu, ha parlato del dibattito previsto, affermando che “l’importanza di questi momenti di confronto culturale analizzati secondo i punti di vista delle diverse professionalità coinvolte sono sempre un’opportunità importante per gli operatori del settore e permettono di far conoscere alla popolazione il potenziale degli spazi e dei servizi offerti dal circuito del sistema bibliotecario.