Il Parco di Balai sarà la cornice naturale della terza edizione dell’evento del 25 aprile. Musica, intrattenimento per bambini, mercatini ed enogastronomia saranno gli ingredienti principali della manifestazione “25 Aprile Balai in musica”, presentata questa mattina dal Sindaco Sean Wheeler e dall’Assessora alla Cultura, Alessandra Vetrano, nella sala conferenze del Palazzo del Marchese. Sul palco saliranno quest’anno il cantautore genovese Francesco Baccini e le band B Brothers e Beat Sixty One. Per tutta la giornata si susseguiranno tanti appuntamenti collaterali davanti al mare del Golfo dell’Asinara. La chiusura è affidata al Dj Set.

«Il Parco di Balai è uno dei luoghi più suggestivi. Stiamo dando continuità da tre anni a questo evento proprio per valorizzare la bellezza del nostro splendido scenario naturale, promuovendolo e facendolo conoscere anche al di fuori del nostro territorio. Il 25 aprile è una data importante per tutto il nostro Paese ed è bello condividere momenti di aggregazione tra le persone anche grazie a grandi eventi come Balai in musica, sfruttando una location perfetta. Dopo i Train to Roots ed Eugenio Finardi abbiamo scelto di continuare a puntare su un artista nazionale, Francesco Baccini. Ospiteremo anche i B Brothers e i Beat Sixty One, due band di Porto Torres che meritano di esibirsi davanti a platee così importanti», ha sottolineato il Sindaco Sean Wheeler.

«Francesco Baccini è un artista che non ha bisogno di presentazioni – aggiunge l’Assessora alla Cultura e al Turismo, Alessandra Vetrano – e sono orgogliosa che anche due band di Porto Torres facciano parte di questo nutrito programma. I Beat Sixty One proporranno un repertorio di puro rock. I B Brothers saliranno sul palco accompagnati da un gruppo di bravissimi musicisti. In scaletta i brani del loro primo lavoro discografico, Il viaggio, apprezzato anche oltre i confini isolani: poche settimane fa, infatti, l’etichetta Kromatica ha deciso di legare il proprio nome ai due artisti turritani. Avremo anche il Dj Set per i più giovani, gli spazi dedicati ai bambini, un’area per i mercatini, tante offerte enogastronomiche e il Museo itinerante dedicato ad Andrea Parodi, che sintetizza i contenuti della mostra permanente allestita al Palazzo del Marchese». Il progetto del 25 aprile si inserisce nel piano di promozione dell’area di Balai. Una location caratterizzata dal parco urbano, dal mare trasparente e dalla caratteristica chiesetta a picco sul Golfo dell’Asinara.

«L’evento è un “traino” per uno dei nostri siti più apprezzati dai visitatori. La data del 25 aprile, scelta sin dalla prima edizione, ci consente di evitare sovrapposizioni con altri appuntamenti culturali di grande richiamo nel territorio. Le manifestazioni creano indotto, alimentando un’immagine positiva di Porto Torres. Sui social network, da qualche giorno, è attiva una pagina Facebook dedicata. La promozione è anche itinerante, con affissioni di poster nell’hinterland – conclude l’Assessora – e un “camion vela” con sopra impressa l’immagine della chiesa, del mare e del Parco di Balai, utilizzata da qualche mese in tutte le nostre azioni di marketing».