Asmed – Balletto di Sardegna vola a New York per partecipare a due importanti festival internazionali che si terranno questo mese nella Grande Mela. La storica compagnia di danza della Sardegna, fondata da Paola Leoni, sarà tra i protagonisti di Between the Seas (16-19 maggio) e Idaco NYC (21 -24 maggio).

Between the Seas è un Festival annuale di arti performative fondato nel 2010 dall’artista Aktina Stathaki, opera in ambito culturale tra Atene e New York dedicandosi a promuovere la cultura e l’arte performativa contemporanea dei paesi del Mediterraneo in Nord America e nel mondo. Performances, readings, workshops, masterclass, conferenze: Between the seas coinvolge artisti e pubblico della più varia provenienza geografica, culturale e di ambito artistico; stabilisce contatti, intesse reti e relazioni tra operatori culturali, performers, compagnie e festival di tutto il mondo per
dare rilevanza e impulso alla cultura del Mediterraneo.

Indaco NY è una rassegna di danza, ideata nel 2015 da Vanessa Tamburi e Enzo Celli, che seleziona artisti attraverso un bando rivolto alle compagnie italiane, anche quelle con base all’estero, con l’obiettivo di creare un programma eclettico, in cui trovino spazio sia artisti noti e riconosciuti che giovani di talento, consentendo nuove connessioni con la scena della danza locale e la sua forte componente internazionale. Giunto alla sua quinta edizione, l’Italian Dance Connection, ha scelto il tema “Diver/City”, ispirandosi al motto dell’Unione Europea ‘unità senza uniformità e diversità senza frammentazione’: l’arte può essere uno strumento per trovare unità nella diversità e comprendere che le differenze arricchiscono le interazioni umane. Quando viene permesso a diverse realtà e culture di coesistere rispettandosi reciprocamente si produce una società armonica.

Protagonista assoluta di queste importanti kermesse è la danzatrice e coreografa Sara Pischedda, che il prossimo 18 maggio porterà in scena “120gr” e “Welcome to Italy”, insieme a Luca Castellano, sul palco del Theaterlab per Between the Seas e “Satura…sì”, sempre con Castellano, su quello del Sheen Centerper Idaco NY il 22 maggio.

La danzatrice e coreografa Sara Pischedda è entrata a far parte dell’organico ASMED nel 2015. Lo spettacolo “120gr”, che ha riscosso fin dal suo debutto un enorme successo di pubblico e critica, è stato creato in occasione di una residenza artistica nell’ambito del Find 35, Festival Internazionale Nuova Danza, con il supporto del Bando Siae S’illumina – copia privata per i giovani per la cultura e MiBact 2017.

Sara Pischedda e Luca Castellano saranno inoltre protagonisti di un Site Specific che sarà presentato il 21 maggio presso l’Istituto Italiano di Cultura. in occasione dell’apertura ufficiale dell’evento.

“Siamo molto contenti di questa opportunità – ha spiegato Massimiliano Leoni, direttore artistico di Asmed – e ringrazio le direzioni artistiche dei due festival per averci dato la possibilità di mostrare al pubblico della Grande Mela il lavoro di due giovani artisti italiani emergenti. L’avvio di una collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di New York, per noi è molto importante e dà valore al nostro impegno per la promozione e diffusione della cultura e della danza”.