La Hertz Cagliari Dinamo Academy ha imparato a vincere tra le mura amiche del PalaPirastu. Nell’anticipo della penultima giornata di regular season della Serie A2 di basket, la squadra di coach Alessandro Iacozza ha battuto la già promossa in Serie A Lavoropiù Fortitudo Bologna, con il punteggio di 94-78.

Avvio di gara che vedeva gli ospiti più quadrati. La formazione bolognese prendeva subito un piccolo vantaggio (9-3), grazie alle giocate di Hasbrouk e Mancinelli. La Hertz aveva bisogno di qualche minuto per “organizzarsi” e con Rullo, Miles e Janelidze trovava il pareggio sul 15-15, a 3’23” dalla prima sirena. Dopo circa 2’ trovava il proprio primo vantaggio con un canestro di Johnson ed il quarto terminava poi sul 23-21 ospite.

Nel secondo periodo proseguiva il punto a punto. Dopo i primi minuti la Hertz provava ad allungare il passo con Diop (34-30), ma la Fortitudo rimaneva incollata e provava a rifarsi sotto. Janelidze respingeva il recupero bolognese e, insieme a Miles, portava i rossoblù sul +7 (44-37 a 1’17” dall’intervallo). Si andava poi negli spogliatoi per la pausa lunga dopo un gioco da tre punti di Mancinelli, sul 47-43 cagliaritano.

Nel terzo periodo Cagliari doveva nuovamente respingere l’assalto fortitudino, prima di produrre un nuovo break, firmato con tre triple consecutive (di Miles, Picarelli e Johnson), che valeva il massimo vantaggio casalingo, sul 58-50 a 6’45” dalla terza sirena. Ma sul finire del quarto Bologna si accendeva e, trascinata da Rosselli, Cinciarini e Fantinelli, tornava avanti nel punteggio (64-61). Si andava poi agli ultimi 10’ di gioco sul 72-71 per l’Academy.

La situazione si sbloccava dopo i primi minuti dell’ultimo quarto, quando la Hertz affidava a Diop e Miles la fuga decisiva. A 4’32” dalla fine del match il tabellone diceva 85-74 per i rossoblù, ma sul finire, il vantaggio aumentava ulteriormente, fino al +16 finale.