Intesa Sanpaolo e Poste Italiane hanno fatto il loro ingresso in un nuovo settore: quello delle assicurazioni. La notizia, come è facilmente intuibile, ha destato non poca preoccupazione nei competitor già operanti in questo settore che, da qualche anno a questa parte, assomiglia sempre più a una giungla.

 

Nello specifico, Intesa Sanpaolo ha dichiarato il fine ultimo di diventare il primo operatore in assoluto per quel che concerne il ramo assicurativo, con un investimento di ben 300 milioni di euro da impiegare per una serie di innovazioni tecnologiche.

Il progetto presentato è di quelli faraonici e, stando alle prime dichiarazioni e alle previsioni che sono state fatte in merito, è possibile che la manovra in questione porti una vera e propria rivoluzione nel settore. Il piano di azione di Intesa è molto interessante ed è per questo che il mondo delle assicurazioni aspetta che il tutto si concretizzi, per iniziare a capire quali saranno le effettive conseguenze.

Ma, come detto, non solo Intesa Sanpaolo si è lanciata in questa nuova avventura. Anche Poste Italiane ha deciso di dire la sua nel comparto danni! Sappiamo bene che, da qualche anno a questa parte, Poste Italiane è leader nel settore delle assicurazioni Vita e ora vuole fare il suo ingresso anche in questo nuovo ramo. Molto interessante anche questa decisione che, proprio come per Intesa Sanpaolo, è attesa con grande trepidazione. Grazie a queste due novità, quindi, il mercato italiano potrà allinearsi con quelli europei e il tutto porterà, senza dubbio, dei grossi vantaggi in termini di crescita e per gli utenti finali.

Per quel che concerne, nello specifico, Poste Italiane, è stato dichiarato che il primo step verrà fatto nel mondo dell’RC Auto e, proprio in questo momento, il gruppo è alla ricerca di diverse partnership per far partire il progetto.

E non finisce qui: anche Axa e Ing hanno iniziato a collaborare per entrare anch’esse nel settore Danni. Tra le due realtà è stata siglata una partnership al fine di andare a immettere sul mercato alcuni specifici prodotti assicurativi che siano innovativi poiché gestibili attraverso quella che è l’applicazione della famosa banca online. L’accordo in questione sarà valido in ben sei paesi, tra cui c’è anche l’Italia.

Si tratta, quindi, di una serie di accordi e di progetti che sono tutti volti a un unico obiettivo, ossia quello di far diventare il settore assicurativo e, nello specifico, il ramo Danni più dinamico e innovativo. Il tutto sarà possibile grazie alle nuove tecnologie che vengono messe in campo e sulle quali, come detto, diversi gruppi stanno investendo.

Come ci riporta la guida di Affarimiei.biz, il mondo degli investimenti assicurativi è uno di quelli che maggiormente vengono messi sotto la lente di ingrandimento. Pertanto, queste novità non possono che creare delle aspettative e non possono che generare positività, se si considera che il settore, negli ultimi anni, sembrava essere un po’ in difficoltà.

L’arrivo di realtà come Poste Italiane e di Intesa Sanpaolo, quindi, sembrerebbe molto positivo. Infatti, grazie a un certo nuovo dinamismo, molti italiani potrebbero pensare di assicurarsi. Sino a questo momento, infatti, solo per l’RC Auto c’è un vero e proprio obbligo e, pertanto, i margini di successo dei già citati progetti possono essere molto ampi.

Naturalmente, sarà importante che questi vadano a differenziarsi rispetto a quelli proposti sino a questo momento, altrimenti per molti italiani non ne varrà la pena.

Si tratta, in ogni caso, di una notizia degna di nota che, con estrema probabilità, porterà dei notevoli cambiamenti da qui a qualche anno, permettendo così al nostro paese di mettersi in pari con il resto dell’Europa.