Alle porte di Cagliari sorge uno dei più straordinari luoghi dell’area cittadina: Il Villaggio Pescatori, ultima testimonianza del vecchio quartiere storico di Giorgino. A questo piccolo borgo di mare la fotografa Marina Federica Patteri ha dedicato uno progetto fotografico oggetto di una mostra nel Teatro Civico di Cagliari. A partire da questa settimana le immagini dello studio saranno on line nella Digital Library della Regione Sardegna, a libera disposizione di chiunque voglia visionarli o utilizzarli per lavori di ricerca. Gli scatti raccontano la vita del borgo attraverso le sue tradizioni, i suoi abitanti e il rapporto con il mare. Nella raccolta è possibile osservare attimi della rinomata sagra del pesce, dei festeggiamenti per il carnevale e del suggestivo percorso di rientro a Cagliari di Sant’Efisio che qui vive uno dei momenti più suggestivi ma meno conosciuti. Una parte delle immagini è infine dedicata alla vita quotidiana del piccolo borgo che, a detta di molti visitatori, offre la sensazione di trovarsi quasi in un luogo al di fuori del tempo.

La decisione di Marina Federica Patteri di donare le immagini nasce dalla volontà di assicurare la presenza nell’archivio della Digital Library di materiale fotografico sul Villaggio Pescatori, ultima testimonianza dell’ormai defunto quartiere storico di Giorgino. Per visionare le fotografie è sufficiente andare nel sito della Sardegna Digital Library e digitare “Villaggio Pescatori” nella sezione “cerca”.

Marina Federica Patteri, 33 anni, nata a Dorgali e residente a Cagliari, ha focalizzato una parte importante del suo lavoro fotografico sullo studio di Cagliari e della sua natura. Tra i progetti realizzati si ricordano “Approdi Mediterranei” esposto nell’ambito dell’edizione 2017 di “Monumenti Aperti”; il già citato “Villaggio Pescatori”; “Cagliari, fantastiche realtà”, realizzato nell’ambito del bando “Cagliari Paesaggio” ed esposto nel settembre 2018 nel Lazzaretto di Sant’Elia. Attualmente Marina Federica Patteri sta lavorando allo sviluppo di un progetto che racconterà per immagini la Laguna di Santa Gilla e che sarà presentato pubblicamente nel mese di settembre.