Il 23 Febbraio 2019 all’interno della Mediateca del Mediterrano (MEM), a Cagliari, l’autore Alberto Massaiu presenterà “Cronache di Bisanzio – Anno Domini 1505”, primo romanzo della saga ambientata in un mondo alternativo al nostro in cui Costantinopoli non cade in mano turca nel fatidico 1453, ma, come un’Araba Fenice, respinge i nemici e recupera i fasti della sua antica gloria.

L’evento inizierà alle 17.45 si svilupperà nell’ora e mezza successiva. Si parlerà di storia romana e bizantina ma anche del mondo italiano che fa da sfondo alle vicende dei personaggi dell’opera.

Nelle “Cronache di Bisanzio – Anno Domini 1505” si narrata la storia dell’avventuriero veneziano Cesare Rizzo che, all’alba di un Rinascimento il cui baricentro si è spostato ad Oriente, parte in cerca di gloria e ricchezza in quella che, in questo mondo diverso ma non troppo rispetto al nostro, è la città più opulenta e fascinosa del mondo: Costantinopoli.

Desideroso di emulare altri italiani che hanno fatto fortuna nell’Impero Romano d’Oriente come Cristoforo Colombo, Leonardo da Vinci, Niccolò Machiavelli, si troverà ben presto invischiato nel complicato gioco di ombre e specchi della sofisticata e pericolosa corte dell’imperatore Konstantinos XII.

“Ricorda sempre la nostra stirpe, noi siamo i Signori del Mondo, gli eredi dei Cesari… Basileus basileon, basileuon basileuonton… Il nostro destino è quello di guidare l’umanità, nella Pax Romana e di Dio”
Alexios VI Komnenos Palaiologos

Una miscela di ambizioni, intrighi e potere in cui verrà coinvolto il giovane avventuriero veneziano che sogna di fare carriera nella città più sfarzosa, magica e temuta di questo mondo che non è stato, ma che sarebbe potuto essere: un Impero Romano protagonista dell’alba dell’Era Moderna.

ALBERTO MASSAIU nasce a Sassari nel 1989, studia al Liceo Classico Azuni e si laurea in Giurisprudenza alla LUISS Guido Carli, a Roma, nel 2013. Fin da piccolo è un divoratore vorace di libri e fumetti, attratto da tradizioni antiche, misteri, leggende, geografia, strategia militare, armi antiche, storia in generale e romana in particolare.
Da anni cura un sito web e una pagina Facebook dove cerca di trasmettere la sua passione per le vicende meno conosciute del passato. Le Cronache di Bisanzio sono la sua prima grande opera, che sta a cavallo tra storia e fantasia.

Foto Gianmichele Manca